mercoledì 30 novembre 2016

Il Conforto - D.M. Turoldo - Ipse dixit


Zuppa di Farro. By Rosso Pomodoro.

Ingredienti. (per 6 persone)

250 gr. di Farro
300 gr di fagioli secchi (cannellini)
500 gr di patate
2 gambi di sedano
2 carote
3 cipolle
500 gr di polpa di pomodoro
olio di oliva
sale e pepe

Procedimento.

La notte prima mettere a bagno i fagioli 
Dopo averli scolati cucinare i fagioli in una pentola con 2 litri d'acqua salata, con le patate tagliare a tocchetti per circa 40 minuti a recipiente coperto.

In una padella, in mezzo bicchiere di olio extra vergine far soffriggere per circa 20 minuti, il trito fatto con le cipolle, il sedano e le carote. 

Versare il soffritto nella pentola dei fagioli e delle patate, dopo 10 minuti aggiungere il farro. poi proseguire la cottura per altri 20 minuti. Se dovesse diventare troppo densa aggiungere un po' d'acqua.

Come tutte e zuppe di questo genere preferibile cucinarle la mattina e servirle riscaldate la sera.



Sulbiate - Torneo di scopa d'assi per ricordare Magni Angelo.



Articolo correlato; 
12/02/2016 - Oggi il Gdv : Tributo a Angelo Magni

"Manzù. L' accento sull'arte" al MUST dal 3 dicembre.

Sabato 3 dicembre alle ore 17, presso il MUST di Vimercate si svolgerà l' inaugurazione della mostra "MANZÙ. L'accento sull'arte".




La mostra sarà visitabile fino al 26 febbraio 2017.

Saranno esposte 30 opere (provenienti da musei e collezioni private) del grande scultore bergamasco nel 25° anniversario della morte. Giacomo Manzù è indubbiamente uno degli artisti italiani più significativi del XX secolo con un ideale di forma e di arte indipendente dalle mode e dalle tendenze che hanno attraversato il secolo scorso.

A corollario della mostra è previsto un ricco calendario di eventi: una conferenza con la curatrice Valentina Raimondo  (14/01) e la presentazione di un libro (4/02), laboratori artistici ed esperienziali per bambini (1-3 e 4-10 anni) e per adulti e visite guidate alla mostra.


Per tutti i dettagli sulla mostra e per il calendario degli eventi cliccate qui: https://goo.gl/KMzJgm

Orari d'apertura: dal 4/12/16 al 26/02/17 | mer, gio 10–13; ven, sab, dom 10-13/15-19
Biglietti d'ingresso: 5 € intero; 3 € ridotto (mostra+museo)
Dove: MUST Museo del territorio, via Vittorio Emanuele 53, Vimercate
Info e prenotazioni: 0396659488 - info@museomust.it


Redazione

martedì 29 novembre 2016

Sulbiate - Chiude l'ultimo forno: W il Panificio Baraggia!!!

Patrick Paraggia - Il Panettiere - Sulbiate (MB)
E' triste, ma a volte, resistere è impossibile. 
Grande distribuzione, crisi economica più in generale  a Sulbiate presto faranno un'altra vittima tra i pochi negozi di vicinato ancora rimasti. 

Infatti, scopriamo oggi dal nuovo Giornale di Vimercate, in un articolo a pagina 45, che a fine anno calerà la saracinesca per sempre, anche il Panificio Baraggia di via Resegone. 
Storica attività in essere in questa comunità da più di cinquanta anni. 

Così, il sempre sorridente, cordiale e primo a salutare, anche se non eri un suo abituale cliente, Patrick Baraggia a Rodrigo del GdV:-" A malincuore abbiamo dovuto prendere questa decisione. La nostra è sempre stata una panetteria d'altri tempi, quasi incurante delle mode e delle tendenze". - "Papà si godrà finalmente la sua pensione, mentre io ho già trovato un altro lavoro. Un grazie di cuore a tutta la nostra storica clientela"-.

Che dire? Eh no, siamo noi che invece ringraziamo te Patrik , la tua attività, il tuo negozio: per tutto ciò è stato e che ha rappresentato per i Sulbiatesi, ( molto,di più che una semplice attività commerciale!).
Non la scorderanno mai, come tutti noi,  non dimenticheremo mai il tuo sorriso e la tua gentile e sincera allegria. 

emmesse



Pedemontana: dal "Patto per la Lombardia" 3 miliardi.


Lo scorso venerdì (fonte articolo Avvenire Milano del 27/11/2016 di P. Redaelli) il Capo del Governo Matteo Renzi e il Governatore Roberto Maroni hanno firmato il "Patto per la Lombardia che prevede investimenti per 10 miliardi di euro. 
Tre sono destinati alla realizzazione di Pedemontana.

Il Vice Presidente della Giunta Regionale Fabrizio Sala (Forza Italia):" L'autostrada che collega Varese con Bergamo di farà tutta. Viene confermato che Pedemontana resta un'autostrada privata ma prioritaria. Il patto firmato venerdì conferma che ci sono le garanzie finanziarie per arrivare ad un progetto definitivo. Circa l'utilizzo dei fondi, nelle prossime settimane sarà il direttivo di Asam, la società che ha in capo quest'opera, a decidere.

Precisa Enrico Brambilla (Partito democratico):"La Regione potrà solo ripianare i debiti di Asam per mancati introiti dovuti da minor pedaggi cioè da minor utilizzo di questa autostrada da parte degli automobilisti, Per il resto i circa tre miliardi ce li devono mettere le banche. Il Pirellone con una fideiussione, si prende in carico eventuali rischi, ma resta inteso che rimane in capo ad Asam convincere gli investitori privati a finanziare l'opera. Il Governo ancora una volta ha fatto la sua parte, aspettiamo a questo punto che i nuovi tratti di Pedemontana decollino. Da parte nostra restano forti dubbi sul progetto, sul tracciato, sui costi, anche perchè Strabag, il gruppo che ha vinto l'appalto per realizzare l'opera, ha richiesto maggiori oneri".

Gigi Ponti Presidente della Provincia di Monza e Brianza (Partito Democratico)": Siamo soddisfatti, anche se prima in concreto vogliamo vedere quali saranno le infrastrutture che si andranno a realizzare. Avremmo preferito, visto che siamo parte in causa, che almeno fossimo stati consultati".

Il Sindaco di Vimercate Francesco Sartini (Cinquestelle):"L'intera vicenda è alquanto nebulosa, è la conferma che il tanto sventolato project financing che accompagna Pedemontana non sta in piedi. Alla fine i tre miliardi che erogheranno le banche li pagheremmo noi, così come nel breve saranno a carico dei cittadini i 450 milioni sborsati dalla Regione per i mancati utili, che vengono sottratti ad altri servizi, a partire dalle opere di compensazione"-

La notizia ho sorpreso i Sindaci della Brianza e nei prossimi giorni avranno un incontro con il Ministro Graziano Delrio

Redazione

Recente post correlato: 
Delrio su Pedemontana"Qualcosa non quadra - dati falsi".

Per conoscere Anina Ciuciu e la sua storia.

Incontro con Anina Ciuciu, autrice del libro 'Sono rom e ne sono fiera - Dalle baracche romane alla Sorbona', in cui la giovane donna di origini rom racconta la sua storia. 

Con lei Carlo Stasolla, presidente dell'Associazione 21 Luglio. 

L'incontro inizierà alle ore 21:00 a Concorezzo via Santa Marta il prossimp martedì 6 dicembre.
Organizzazione: Associazione Minerva

Dopo la presentazione del libro ci sarà un rinfresco offerto dalle associazioni. 
Iniziativa a cura delle associazioni Uniti nella Diversità, Fili di Parole e Minerva.




Vinercate, Vigili del Fuoco - Decimo anno.

.

domenica 27 novembre 2016

Buona domenica del 27 novembre 2016

Ndr: Le pubblicazioni riprenderanno regolarmente da martedì 29 novembre 2016

I cinque post più cliccati della settimana di controventoblog



E allora, con questa nuova buona domenica oggi è il caso di augurare anche buona navigazione e buon vento a tutti gli amici e ai lettori di controventoblog. 
Asta la victoria ... siempre!

I cinque post più cliccati della settimana di controventoblog

Un vecchio e un bambino - 1991 canta Don Marco Carzaniga (Keaz)

Sempre per ricordare e per gli amici. 
Video tratto dallo spettacolo del 1991 "Per una pelo" nel giorno dell'ordinazione di Don Marco Carzaniga (Keaz).





sabato 26 novembre 2016

Castro è morto. Fine di una storia. Il Che vive ancora.

Quest'uomo ha segnato profondamente la storia del 900.

Epica, mitica, fu l'impresa della rivoluzione Cubana del 1959. 

Quando si ha a che fare con "il mito", la tendenza all'iperbole e la tentazione ad esagerare fatti e storie varie è umana, è comprensibile e giustificabile.

Anche oggi all'annuncio della morte di quest'uomo/mito, sono tante in rete la manifestazioni di cordoglio che esaltano la sua figura di comandante rivoluzionario.

Una delle sue più celebri frasi:"Condannatemi, non importa: la storia mi assolverà". 

E va bene sia così, sia la storia ad esprimere il giudizio definitivo su Fidel Castro.

Bernareggio via Dante: sbloccato il fondo da 120.000 euro.

Andrea Espossito - Sindaco di Bernareggio
La Regione Lombardia ha scongelato il fondo di 120mila euro destinato all'emergenza occhi pollini.

Prima della fine dell'anno il Comune avrà a disposizione queste risorse straordinarie per iniziare ad intervenire in particolari per i danni verificatisi in via Dante. 

A. Esposito Sindaco di Bernareggio così ha dichiarato al Il Cittadino di Monza e Brianza, in un articolo a pagina 38:" Siamo molto soddisfatti di questo sblocco. Nonostante la somma, che dovrebbe essere a nostra disposizione dalle prossime settimane, non copra tutto l'importo degli interventi previsti per via Dante, ci dà un respiro di sollievo e di manovra"

Complessivamente, compresa l'asfaltatura finale, i costi per ritornare alla normalità impegneranno il Comune per un totale di 402mila euro. 

Per il momento l'inizio dell'intervento è bloccato dal procedimento giuridico in atto per constatare eventuali responsabilità di quanto è avvenuto il 14 giugno scorso. 
In causa sono chiamati il Comune e i dei gestori dei sottoservizi. 

Si attendono i risultati della perizia che dovrebbe durare alcuni mesi. 

Pertanto è ipotizzabile l'inizio dei lavori soltanto nella primavera del 2017.

Redazione

E' morto David Hamilton

E' morto David Hamilton, celebre fotografo. 
Non sono un esperto, ma queste immagini un po' sfuocate 
di volti e di corpi di giovani donne, per me, sono semplicemente 
romantiche, e misteriose: un straordinario
inno alla bellezza e alla vita. 
emmesse 


Alcune opere di D. Hamilton.


Mezzago - Mercatini di Natale

venerdì 25 novembre 2016

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.


Ho giurato di non stare mai in silenzio, in qualunque luogo e in qualunque situazione in cui degli esseri umani siano costretti a subire sofferenze e umiliazioni. Dobbiamo sempre schierarci.
La neutralità favorisce l’oppressore, mai la vittima.
Il silenzio aiuta il carnefice, mai il torturato.


(Èlie Wiesel)

Sulbiate - Aperitivo confronto tra le ragioni del Sì e del No.

L'argine del fiume - dallo spettacolo "Per un Pelo" - 1991

Brano tratto dallo spettacolo "Per un Pelo" del 1991 tenuto il presso il CGCR, oratorio di Vimercate.
Idea musicale di M. Sarchielli - testo: Gli Amici di Keaz (alcuni nomi li trovate nel testo della canzone)
Chitarra e voce - Errico Motta
Chitarra - Maurizio Sarchielli


L' argine del fiume





Video musicali correlati: 






L'argine del fiume.
  
Sarchielli e gli amici di Keaz

Sognando un’altra strada ho camminato lungo l’argine del fiume,
scorrendo fogli di giornale ho immaginato lacrime d’acqua pura,
vivendo in mezzo a chi, niente possiede, oggi ho travato, un pozzo colmo di verità.

Come faccio a lasciare tutto ora come posso tradire quegli occhi
Imploranti di vera giustizia.
Come faccio a dire quello che provo, come posso trasmettere loro
l’amore avvolgente che sento,

inisisto a risalire la corrente,
non remo volo, non sono solo,
non remo volo, non sono solo, non sono solo…
questa è la certezza unica mia sicurezza

Sognando un’altra strada ho camminato lungo l’argine del fiume,
cercando nei pensieri mi son trovato ad ascoltare la sua voce,
racconta di chi conosco, e di volti già visti,
io ne ho bisogno e sono vicini a me:

Massimo, Franco ed Enrico, Renato, Umberto, Giovanni,
Beppe e Lorenzo, Ginger, Alberto, Marco, Lucio, Maurizio,
Luca e Athos, ed anche Giorgio, mi sono scritto i nomi,
e non dimentico il tuo nome, Dio,
non dimentico il tuo nome Dio, oh Dio,



…non dimentico il tuo nome Dio.


giovedì 24 novembre 2016

S. O. S Cascina Cavallera - Petizione appello per il Comune di Vimercate.



La Cascina Cavallera che da il nome all'omonimo parco sta cadendo a pezzi così come altri edifici del suo genere in Brianza. Inutile dire quanto sia importante il complesso sia da un punto di vista paesaggistico, culturale e architettonico per il nostro territorio.

Perché non sia solo un soggetto da bella cartolina o meglio da foto "ruffiane" da pubblicare nei social, di seguito il link per partecipare alla petizione on line diretta al Comune di Vimercate e lanciata dall' Associazione amici della Storia della Brianza.




Redazione




Vimercate - W lo staff I LOVE '64

,

Per i tutti i coscritti del 1964 
di Vimercate e dintorni. 

Nuova iniziativa dello staff I love 1964.
16 dicembre apericena ore 19:30 
presso il bar "Caffè delle Torri".

Gradita conferma entro il 10/12/2016. 
Numeri di telefono indicati sulla locandina.

mercoledì 23 novembre 2016

1991 - Per un Pelo - video dello spettacolo su Dropbox + foto Keatz


Grazie a Massimo Galbiati condivido il link di Dropbpx in cui è possibile vedere video dello spettacolo "Per un Pelo"che noi giovani amici del CGCR di Vimercate preparammo per la sera di festa in occasione della sua ordinazione di 25 anni fa. 


Se siete interessati 

Il mio è un giudizio imparziale. 
Ha fatto parte di questo spettacolo, e poi Keaz è un mio amico, ma non credo di esagerare nell'affermare che ci sono momenti e situazioni che definirle esilaranti è veramente poco. 

Alcuni mi hanno chiesto perchè "Per un Pelo": in questo caso non si deve intendere solo per un soffio, per un nonnulla, ma anche alla lettera, cioè proprio per un pelo.

Per chi no lo sapesse Keatz era e mi sembra sia tutt'oggi, molto, come dire, virile, cioè, .... molto peloso! 

Se non erro, il titolo "Per un Pelo" fu una grande illuminazione di Valtolina e piacque subito a tutti.


Di seguito il breve video dell' inizio dello spettacolo: 







Tagliolini al tartufo. By Rosso Pomodoro.

Ingredienti 

per 4 persone

Tartufo bianco o nero
400 gr- Tagliolini freschi all'uovo 
2 noci di burro
sale pepe
Parmigiano Reggiano

Procedimento

In una padella stemperare il burro e aggiungere a piacere il tartufo affettato molto sottile e rosolare leggermente.
Cuocere i tagliolini e al termine scolarli in modo che restino ben bagnati e uniteli al preparato in padella mescolando accuratamente

Servire in tavola con spolverata di Parmigiano e eventuale aggiunta di tartufo.




New York impara da Bellusco.

Non so se i nostri vicini di casa siano un po' " sboroni" (come immaginiamo noi di Sulbiate), se i giornalisti un po' eccessivi o semplicemente esagerati per creare/inventare una notizia ma, da quello che si legge sul Giorno di ieri, sembrerebbe che finanche New York sia venuta in Brianza esattamente a Bellusco ad imparare la raccolta differenziata dei rifiuti.

Epperò. Complimenti! Bravi!
Comprensibile il "farsi bello" del Primo Cittadino.

Redazione



Il secondo episodio dello Zio Vale e di Iole che ci insegnano la raccolta differenziata dei rifiuti con l' ecuo sacco: 

Ass.ne Minerva - focus prostituzione.

La prostituzione sarà una dei temi che saranno approfonditi il prossimo anno della' Ass.ne Minerva di Concorezzo secondo il solito stile: preventivo approfondimento e studio utile poi ad elevare il livello di confronto su problemi e questioni complesse senza scadere in facili risposte e superficiali slogan. 

Alcuni giovani hanno già iniziato lo studio del fenomeno. 

Se sei giovane e interessato puoi rivolgerti direttamente all' Associazione e unirti al gruppo /lavoro:
Per ora i libri in bibliografia sono i seguenti: 

  • Da Pra Pocchiesa, ‘Prostituzione. Un Mondo che Attraversa il Mondo’;
  • Garofalo Geymonat, 'Vendere e comprare sesso';
  • Morniroli, Oliviero, ‘I Clienti del Sesso’; 
  • Maragnani, Aikpitanyi, ‘Le Ragazze di Benin City’;
  • L. Penny, ‘Meat Market - Carne Femminile sul Banco del Capitalismo’; 
  • Danna, ‘Prostituzione e vita pubblica in quattro capitali europee’; 
  • Di Nicola, ‘La Prostituzione nell’Unione Europea’. 






martedì 22 novembre 2016

Don Marco Carzaniga (KEAZ) sul GdV.

Anche il Giornale di Vimercate pubblica un articolo a pagina 7, che segnala la festa sorpresa, organizzata dagli amici per  don Marco Carzaniga (Keaz), che si è svolta sabato sera presso il CGCR di Vimercate in occasione del 25° di ordinazione.

Nella foto Renato Parma, Don Marco - Keaz, e Enrico Motta che suona la mia vecchia chitarra. 

Don Marco al Giornale di Vimercate:" Ringrazio il Signore per la memoria comune dei periodi vissuti bene".

emmesse
cliccare sull'immagine per ingrandire

Articolo correlato: 
Buona domenica del 20|11|2016






Grazie Grillo!

Grillo:" Chi vota Si' è un Serial Killer!!!"

A questo punto sai che faccio? 
Mi turo il naso, che tanto poi (vedi foto) non serve, 
ascolto Bach, 
mi gusto un buon bicchiere di Chianti,
e voto SI'.

Ma Vaffa Vaffa va'!
... mannaggiamannaggia...

emmesse

Padre David Maria Turoldo - Un testimone del novecento.

Per saperne di più CLICCARE QUI.

Delrio su Pedemontana:"Qualcosa non quadra - Dati falsi"

Il ministro Delrio in occasione di un convegno svoltosi a Roma si è espresso molto criticamente sulla questione Pedemontana e sui tanti progetti che rischiano di non finire mai perchè basati su dati falsi. Per info: CLICCARE QUI.

Articolo correlato:

domenica 20 novembre 2016

Buona domenica del 20/11/2016

Ndr: Le pubblicazioni riprenderanno regolarmente da martedì 22 novembre 2016

I cinque post più cliccati della settimana di controventoblog


"Per un pelo" - 1991
Gli amici per Keaz - Don Marco Carzaniga
Oggi sarà una buona domenica "diario", ciò molto personale. 
Propongo un ricordo. 
Un vecchio quasi dimenticato ricordo, che rispolvero ben volentieri, perchè desidero orgogliosamente condividere.

E poi perché ieri sera, con successo, insieme ad altri vecchi amici, molti di loro incontrati per l'occasione dopo molti anni, abbiamo organizzato una festa a sorpresa per uno di noi che ben 5 lustri fa fu ordinato prete: Keaz - Don Marco Carzaniga, oggi parroco di San Giuliano Milanese.

La sera dell'ordinazione di Keaz del 1991, sul polveroso palco del CGCR di Vimercate c'ero anch'io vestito in calza maglia nera con in mano la mia fedele chitarra.

Di seguito il video che pensavo perduto ma che invece abbiamo "miracolosamente" ritrovato grazie all'amico Franco Signoracci. 
Beh, la qualità delle immagini e l'audio non sono un gran che ma non importa perchè tanto si capisce lo stesso.

La canzone originale "Per un pelo" dava il via allo spettacolo e all'inizio della festa, a quella festa che ieri sera, guardando i volti conosciuti un po' invecchiati ma sorridenti di tutti i presenti, come per miracolo, a me sembrava non essere terminata mai e che potesse continuare ancora e ancora e per tanto, e tanto tempo ancora:



Buona domenica a tutti i lettori di Controventoblog e agli amici di FB.

Di seguito il video di Daniela Ronchi registrato durante le prove prima della Messa Celebrata da don Marco (Keaz) in occasione della festa a sorpresa preparata dai suoi vecchi amici , scaricato da commento post FB.
Oratorio CGCR - Vimercate 19 novembre 2016



I cinque post più cliccati della settimana di controventoblog







Ndr:
Le pubblicazioni riprenderanno regolarmente da martedì  22 novembre 2016



sabato 19 novembre 2016

Emma sceglie il meno peggio: voterà SI'.


Zia leti e la bellezza. - Di Don Marco al secolo Keaz.

Don Marco - Al secolo Keaz
Della serie l'insostenibile leggerezza della parole (parabole) di don Marco al secolo Keaz.

Zia Leti e la bellezza


La luce del sole filtrava tra gli alberi di quella porzione di bosco che stavano attraversando, mentre i ragazzi cominciavano a sentire la fatica del loro cammino e le voci della stanchezza cominciavano a farsi sentire.
– Zia Leti quanto manca? –
-Non sento più i piedi-
-Grazie a questo zaino rimarrò gobbo per tutta la vita-
- Certo oltre al sacco a pelo ti sei portato anche il letto-
E via di questo passo; le affermazioni adolescenziali erano, come sempre , visibilmente  esagerate, ma denotavano chiaramente la sottile ironia caratteristica di quell’età  e l’entusiasmo di poter passare due giorni insieme in una baita, naturalmente notte compresa.
Finalmente un pianoro enorme si aprì davanti ai loro occhi: quasi al centro una casa e accanto una costruzione più grande che certamente, vista la presenza degli animali, si presentava come una stalla.
Un uomo e una donna vennero loro incontro e dando loro il benvenuto li salutarono calorosamente: - ciao Leti come stai?-

venerdì 18 novembre 2016

Sulbiate amministrative: cercasi "altra cosa"!!!

Sulbiate. Un volontario per Sindaco?


Non faccio nomi tanto li conoscete già e se non li conoscete basta leggere il Giornale di Vimercate.

C'è un trafiletto, un piccolo articolo del Gdv in edicola a pagina 43, che mi ha un po' irritato e fatto riflettere.

Sono un paio di giorni che ci penso e non riesco a venirne a capo. 

Perché, sono alla ricerca di un "altra cosa" che non trovo.

A un certo punto c'è scritto che un conosciuto e ormai vecchio politico locale, circa la possibilità che una data persona, molto conosciuta e stimata in paese, perché da sempre si è spesa spesso con successo e disinteressatamente in varie opere di volontariato, possa essere candidata alla carica di Primo Cittadino di Sulbiate, si sia così espresso:"... è una bravissima volontaria ma amministrare è un'altra cosa".

Già, amministrare è "un' altra cosa"....

Laboratori al Must - il calendario ott-nov 2016

Il calendario autunnale delle attività per bambini e famiglie del MUST.
Per conoscere tutti i dettagli clicca qui: https://goo.gl/XoSFQJ 
Prenotazioni : 039 66 59 488


La Cortona convertita - Canto primo.

Francesco Moneti ( Cortona, 1635 – Assisi, 4 settembre 1712) letterato, poeta, astronomo, teologo, è un cortonese che non tutti conoscono. 

Celebre al suo tempo per le opere satiriche e burlesche,per il suo particolare spirito pronto e caustico, per uno scrivere franco e diretto che gli costò diverse tribolazioni. 

Fu in ogni modo un buon religioso che onorò degnamente il suo stato.

A lui si deve il conio della parola sesquipedale: "precipitevolessimevolmente", da molti considerata al più lunga della lingua italiana. 

Morì cadendo scivolando da una scala pur avendo girato in lungo e in largo sempre a piedi perché aveva predetto (così si dice) che sarebbe morto per caduta.


Per diletto pubblico da oggi a puntate la sua opera - La Cortona convertita - di seguito il primo canto.




Canto 1


ARGOMENTO.

Il sito, la città, costumi e vanti
     Dei Cortonesi, e un missionario eletto
     Che l’Umbria tutta avea ridotta in pianti,
     A Cortona chiamato a questo effetto;
     Monaci, Religiosi, e Mendicanti,
     E Gesuiti per altrui diletto
     Con il lor operar, nè più nè meno,
     In questo Canto son descritti appieno.

Salute curiosità e utili consigli.