domenica 31 maggio 2020

Buona domenica del 31 maggio 2020 - I cinque post più cliccati della settimana. -

Silenzio



Parole senza punteggiatura, senza un obbligo di una metrica precisa apparentemente leggere e libere, invece dense di significati e al servizio di una inedita melodia e di un preciso racconto, o meglio, in questo caso, di un particolare ricordo luminoso e musicale. 
Immagini che Ungaretti il poeta rievoca e riporta in vita grazie al Silenzio: il titolo di questa poesia. Lasciarsi interrogare dal silenzio non credo sia cosa per soli poeti. 
Conosciamo tutti una nostra particolare città. 
Magari oggi lontana, e forse a causa della vita un po' trascurata o un po' dimenticata. 
Saperci ritornare almeno con il ricordo, anche per noi "sospesi nell'aria",  è spesso per tanti cosa buona e positiva. 

Carissimi amici, semplici conoscenti e anche no, buona domenica, e che la nostalgia dell' "'abbraccio di lumi" che sapremo riconoscere tra la foschia e il buio di tanti nostri complicati e oscuri pensieri, anche se per poco, possa illuminare la nostra vita e riscaldare il nostro cuore. 

emmesse
Sulbiate, 31 maggio 2020

I cinque post più cliccati della settimana

L'armando - Enzo Jannacci.


Covid in Lombardia? Tutto bene, tutto ok.






sabato 30 maggio 2020

La fiera dei buoni sentimenti - Edoardo Bennato - 1994

Questa per me è tra le migliori canzoni mai scritte da Edoardo Bennato.
Nel 1994 ormai avevo trent'anni. Disilluso e in altro occupato io non suonavo e cantavo più.
Lui, l'esempio e il maestro di tanti, forse non sarebbe più riuscito a riempire San Siro, ( in quella notte a Milano del luglio del 1980 io c'ero!), ma cantava e suonava ancora. 
Come?  Così, come ha sempre scritto e suonato: con voce, chitarra, armonica e il suo genio; il genio ribelle e ispirato di questo unico e straordinario e inarrivabile cantautore.

emmesse
Sulbiate, 30 maggio 2020


Edoardo Bennato - 

La fiera dei buoni sentimenti (Edoardo Bennato) 





RE SOL  LA   RE     SOL   LA    RE
Educati alla scuola della libertà

RE     SOLLA     RE    SOL  LA  RE
impegnati nelle lotte dell'umanità

RE    SOL  LA   RE         SOL LA        SIm
difensori dei diritti dei ceti meno abbienti

MIm        RE   SOL   MIm      LA       RE
Benvenuti alla fiera dei buoni sentimenti 


E voi ceti meno abbienti veri proletari

solidali con emigranti ed extracomunitari 

difensori dei diritti di tutte le genti

Benvenuti alla fiera dei buoni sentimenti


E anche voi terzo mondo musica e colori

nella civiltà allo sbando c'è poco da scherzare

ma voi sempre lì a cantare ingenui e sorridenti

Benvenuti alla fiera dei buoni sentimenti


strum SOL LA  RE SOL LA RE 


E voi civiltà allo sbando che strani connotati 

voi corrotti voi violenti infidi e spietati 

ma fedeli alla famiglia a moglie ed a parenti

benvenuti alla fiera dei buoni sentimenti


Riscattati dalla vostra crisi di coscienza

voi che avete chiuso il conto con la delinquenza

voi sinceri dissociati pentiti e confidenti

Benvenuti alla fiera dei buoni sentimenti


siete voi i nuovi eroi e che dubbio c'è

voi i giudici d'assalto del '93

che firmaste quella svolta senza precedenti

benvenuti alla fiera dei buoni sentimenti


strum.


Voi di centri occupati di periferia

voi più forti dei magistrati e chi vi manda via 

voi che rinunciaste a tutto per essere indipendenti

benvenuti alla fiera dei buoni sentimenti



Voi geniali pankabbestia legati al gatto e al cane 

che nei centri occupati non vi fanno entrare

c'è poesia nei vostri occhi liberi e perdenti

benvenuti alla fiera dei buoni sentimenti


strum.


E anche a quelli come me ne patria ne bandiera

che riescono però a commuoversi ancora

a uno sguardo di ragazza dai seni prorompenti

Benvenuti alla fiera dei buoni sentimenti


www.bennato.net

giovedì 28 maggio 2020

La preghiera semina vita. Papa Francesco.

Perché è importante insegnare ai bambini a pregare: la preghiera semina vita. 


Enrico Pieri e Enio Mancini di Sant'Anna di Stazzema Cavalieri Della Repubblica tedesca.


Il 12 agosto del 1944 due bambini si salvarono dalla strage nazifascista del piccolo paese di Sant'Anna di Stazzema: Enrico Pieri e Enio Mancini.
E' notizia di questi giorni che la Germania ha onorato i due testimoni sopravvissuti al massacro con la nomina a Cavalieri dell'ordine al merito della Repubblica Federale tedesca.
Hanno così dichiarato:«È un onore, da italiani, essere diventati cavalieri della Repubblica tedesca e siamo grati al presidente Frank Walter Steinmeier per questa decisione».
Qui il post del Corriere della sera

lunedì 25 maggio 2020

L'armando - Enzo Jannacci.



L'Armando.


[F]Iattattira tittatt[D7]ira [Gm]tattira[C7] tirat[F]ta

[F]Era quasi verso s[D7]era
[Gm]sero dietro stavo anda[C7]ndo
che si e' [D7]aperta la port[Gm]iera,
e' caduto [Bb]giu' l'Arm[C7]ando.

[F]Commissario si l'Arm[D7]ando
[Gm]era proprio il mio geme[C7]llo
pero' [D7]ci volevo b[Gm]ene
come [C7]fosse mio fra[F]tello.

[Bb]Stessa strada, stessa oste[Am]ria,
stessa [Gm]donna, un[C7]a sola, la [F]mia.
[Bb]Ma che delitto di gelo[Am]sia,
io c'ho l'al[Gm]ibi, a quell'ora
sono [G7]sempre all'oste[C7]ria.

Era quasi verso sera
sero dietro stavo andando
che si e' aperta la portiera,
e' caduto giu' l'Armando.

Iattattira tittattira tattira tiratta

Commissario sa l'Armando
mi picchiava col martello,
mi picchiava qui sugli occhi
per sembrare lui piu' bello.
Per far ridere gli amici
mi buttava giu' dal ponte,
ma per non bagnarmi tutto
mi buttava dov'e' asciutto.

Ma che dice che l'han trovato
senza scarpe, denudato, gia' sbarbato.
Eh ma che dice
che gli l'han trovato
un coltello con la lama di sei dita nel costato.

Commissario sto coltello
non lo nego e' roba mia
ma c'ho l'alibi, a quell'ora
sono sempre all'osteria.

Iattattira tittattira tattira tiratta

Era quasi verso sera
sero dietro stavo andando
che si e' aperta la portiera,
ho cacciato giu', pardon,
e' caduto giu' l'Armando.

Iattattira tittattira tattira tiratta




domenica 24 maggio 2020

Buona domenica del 24 maggio 2020 - I cinque post più cliccati della settimana. -

Scegliere una strada



Personalmente spesso mi sono trovato ad un bivio. Non sapendo esattamente quale strada prendere, a volte per scegliere mi sono affidato alla sorte a volte ho scelto il percorso che a prima vista mi appariva meno complicato. Nel primo caso mi è capitato che andasse bene, nel secondo raramente ho raggiunto la meta desiderata. I grandi traguardi, le vittorie più importanti, però, sono sempre stati frutto di scomode scelte, di fatica e sudore, insomma di quella strada in salita che immagino indichi Terzani. E allora, buona domenica, e buona scelta anche a voi. Che le parole di Maestro Terzani possano esserci d'aiuto. 

emmesse 
Sulbiate, 24 maggio 2020


I cinque post più cliccati della settimana

sabato 23 maggio 2020

Giorgio Almirante - Ricordiamoci ma senza dimenticare nulla.

Giorgio Almirante 27 giungo 1914 - 22 maggio 1988

E va bene, è giusto.  
Ricordiamolo pure Giorgio Almirante.
E ' stato certamente uno dei è protagonisti della politica italiana del 1900.

Ma, ricordiamo anche che in gioventù fu un dirigente del regime fascista collaborazionista dei nazisti. Fu uno dei principali redattori del giornale "La difesa della razza"e qui firmò articoli dal contenuto fortemente antisemita e razzista. Se poi da questi articoli, in età matura prese le distanze, non rinnegò mai la fede fascista, e l'ammirazione per Benito Mussolini.

Mai condannò la scelta delle leggi razziali. Le giustificava sostenendo che furono compiute alla luce di un contesto storico in cui potevano essere comprensibili.

Partecipò, facendosi precedere da una telefonata, ai funerali di Enrico Berlinguer.

Quindi, giusto ricordare Giorgio Almirante.
Anche lui è parte della nostra storia.
Ricordiamoci: ma senza dimenticare nulla.

emmesse
Sulbiate 22/05/2020




Bernareggio, Marcia della Legalità - Flash mob sabato 23 maggio 2020 -

In occasione della Giornata della Legalità, nel rispetto delle misure previste per il contenimento del contagio del Covid-19 che limitano la possibilità della Marcia della legalità che le scuole avrebbero organizzato,  i ragazzi della Scuola Secondaria di Bernareggio, con l'aiuto di Piano Locale Giovani, si sono reinventati a una modalità alternativa per commemorare insieme il triste giorno della Strage di Capaci.
Flash mob!
Come funziona? È molto semplice: il 23 maggio alle 18.00 i ragazzi suoneranno "L'inno alla gioia" dai balconi delle loro case e invitano i cittadini di Bernareggio ad uscire sui propri balconi per suonare o canticchiare con loro.
Inoltre, i ragazzi fanno dono alla cittadinanza di uno splendido contributo per mantenere viva la memoria, ricordare tutte le vittime delle mafie e riaffermare l’attualità della lotta alla criminalità organizzata e il valore morale e culturale della Legalità. Di seguito il link del padlet curato dai ragazzi della scuola secondaria: https://it.padlet.com/dad42/Bookmarks
Giovanni Falcone.
"Chi tace e piega la testa, muore ogni volta che lo fa, 
chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola."

venerdì 22 maggio 2020

Ricciardi sciocco e ingenuo incendiario: la Camera prende fuoco.

A me non pare che, limitatamente ai fatti descritti,  l'Onorevole Ricciardi ieri abbia detto cose errate. Ha sbagliato clamorosamente  il momento, il luogo, e l'uso che ha fatto di quanto ha comunicato in Parlamento. Quanto purtroppo è avvenuto in Lombardia è troppo grave per essere usato ad arte per colpire e attaccare gli avversari politici. Prima ci deve essere sempre il rispetto e l'umana pietà, in questo caso particolare per le tante persone morte e per chi ancora oggi le sta piangendo, poi la polemica politica, provocatoria, incendiaria fine a se stessa. Perché ? Che bisogno c'era?
Il clima alla Camera è diventato subito incandescente, e ha avuto come unico risultato quello di unire e ricompattare a destra le posizioni più estreme che ovviamente non hanno perso l'occasione protestare vivacemente contro questo a dir poco inopportuno intervento.

Anche in questo grave errore si deve attribuire a inesperienza, incompetenza, insensibilità, mancanza di conoscenza di qualsiasi limite, da parte dei politici del Movimento? Insomma, ma quando diventeranno grandi?

Ecco, per farvi un'idea, il video dell'intervento di Ricciardi rilanciato on line dai Cinquestelle:


giovedì 21 maggio 2020

Sulbiate - Bacheca dei Gruppi del Consiglio Comunale. Mio commento.

Aggiornata al 21/05/2020


Aggiornamento della Civica Per Sulbiate. Ecco il lungo documento esposto:





Mio commento, potete non leggere.

50 anni di Statuto dei lavoratori.

Diceva Giuseppe Di Vittorio:" I lavoratori sono uomini e liberi cittadini (...) rinunciate all'idea di rendere schiavi i lavoratori.

Dopo 50 anni di #Statutodeilavoratori: è andata così? 
I diritti non possono essere flessibili, ma rigidi e non cedevoli, e nemmeno precari, ma stabili e non transitori. 
Chi ha vinto, chi ha perso? 


martedì 19 maggio 2020

Mafalda al potere - Inferno o paradiso.


Ossibuchi alla toscana. By Rosso Pomodoro

Finalmente una nuova ricetta del nostro maestro di cucina Rosso Pomodoro. E' un piatto tipico della cucina Toscana. Facile poco impegnativo ma gustoso e affascinante come solo le cose più semplici sanno essere: Signore e Signori ecco a voi gli Ossibuchi alla Toscana.


Ossibuchi alla Toscana. 


Ingredienti:

4 ossibuchi di vitellone
1 cipolla
2 rametti di timo
1 foglia di alloro
3/4 folgia di salvia
farina
400 gr di polpa di pomodoro
1/2 bicchiere di vino bianco
olio
sale e pepe

Procedimento:

Praticare delle incisioni intorno agli ossibuchi.
Tagliare la cipolla a fettine sottili, e in un tegame unire 3/4 cucchiai di olio, il timo, l'alloro, l'erba salvia e gli ossibuchi infarinati. Rosolare a fuoco lento girando spesso per far colorire la carne poi aggiungere il vino a lasciare sfumare. Poi si mettono i pomodori, salare e pepare e coperto il tegame cuocere sempre a fuoco lento per almeno un'ora e mezzo. La carne a quel punto sarà morbidissima e voi, forse, in pace con voi stessi e il mondo.

Consiglio per viaggiare con la fantasia: al primo boccone chiudete gli occhi, lasciatevi avvolgere dai profumi, e trasportare altrove dal sapore che avrete in bocca grazie all'immaginazione, e come d'incanto...: benvenuti in Toscana!

emmesse, 19 maggio 2020






domenica 17 maggio 2020

Buona domenica del 17 maggio 2020 - I cinque post più cliccati della settimana. -

Sconfitta e distruzione.



Credo sia la più bella frase del famoso romanzo di Hernest Hemingway - Il vecchio e il mare - . 
Forse così riuscita ed efficace da contenere l'intero racconto. 
E credo sia anche molto vera, e sia emblematica e cifra ultima della vita di ognuno di noi. 
Non siamo fatti per la sconfitta. Pare superbia, ma non è vero, è proprio così. 
Possiamo incontrare difficoltà, rallentare il nostro cammino, vivere momenti bui, perdere forza e coraggio, cadere e magari farci anche del male, ma non possiamo essere sconfitti. 
Solo una tempesta inevitabile e perfetta, solo il definitivo annientamento, solo un'ineludibile distruzione ci può fermare. 
E allora carissimi amici, semplici conoscenti e anche no, buona domenica: forza, che si deve andare avanti: perché c'è ancora tanto, tanto mare da navigare. 

emmesse, 17 maggio 2020
Ponte di comando della Caracca controventoblog

I cinque post più cliccati della settimana






Notte di maggio - 1979.

Vecchia idea del 1979 circa: - Notte di Maggio - Ancora da arrangiare e suonare con gli Ichichè... racconta un po' di quando i giovani eravamo noi. Sarà certamente uno dei brani del teatro canzone / recital a cui stiamo lavorando.


venerdì 15 maggio 2020

Sulbiate in edicola - GdV del 12 maggio 2020 - "Absens heres non erit."





Che gli assenti abbiano sempre torto “Absens heres non erit” lo dicevano già gli antichi latini.
Quello che non potevano immaginare è quanto clamore mediatico una scelta di questo tipo può produrre oggi anche quando questo avviene in un piccolo parlamentino come è quello del Consiglio Comunale di Sulbiate. La pagina che di seguito pubblico oggi, che il Giornale di Vimercate in edicola da martedì ha dedicato alla situazione in essere della politica sulbiatese, è la dimostrazione di quanto sopra scritto.